www.carovigno.com

Risoluzione predefinita  Risoluzione wide screen  Incrementa font  Decrementa font  Font Predefinita 
Trivago
CiccioRiccio
La stura
Trivago
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
CiccioRiccio
La stura
Cofinoleggio
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
  • Header Rotator
Il portale di Carovigno
Trovata cagnolina PINCER e anche i proprietari !!! PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 5
Le News - Ultime notizie
Scritto da Administrator   
Wednesday 29 September 2010
Image E' stata consegnata al WWF Brindisi una cagnolina pincer a pelo raso di una decina di anni trovata lungo la s.s. 379 tra Torre S. Sabina e Specchiolla .
La cagnolina deve essere stata abbandonata o si è smarrita scendendo da qualche auto in un momento di distrazione del propretario.
Non è microcippata ma ha dei comportamenti tipici di un cane abituato alla vita domestica, non ama restare sola e l'età non la rende particolarmente attiva . Cerchiamo l'eventuale proprietario che l'avrebbe smarrita e, motivo per il quale, chiediamo la collaborazione di tutti al fine di diffondere la notizia tra chi utilizza il web.
La foto ritrae la Cagnolina in oggetto. Ringraziamo comunque per la disponibilità Per informazioni rivolgersi al signor Fabio Protopapa del WWF Brindisi o chiamarci al numero 0831990826 ore ufficio , provvederemo noi di Carovigno.com a contattare il WWF Brindisi.



RITROVATI i proprietari di laila, questo il nome della cagnolina, in pochissimo tempo (meno di 3 ore dalla pubblicazione del presente articolo), grazie a Tedsco Antonella e naturalmete al signor Prtopapa, abbiamo contattato i proprietari e alle 20.00 del 29.9.2010 hanno potuto riabbracciare la cagnetta Laila; ecco la foto di tutti noi di Carovigno.com , il signor Fabio del WWF e naturalmente Laila con la sua famiglia.
Image

Nessun commento | Aggiungi ai preferiti (209) | Copia sul tuo sito

 
Toglieteci tutto ... tanto oramai . !! PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
Le News - Ultime notizie
Scritto da Administrator   
Sunday 12 September 2010
ImageDi Recente su RAI3 un servizio sulla riserva di Torre Guaceto attribuiva alla città della Nzegna solo un trafiletto scritto in basso all'inizio del RVM i soli riferimenti commentati erono solo verso la città di Brindisi da tempo quando in TV si vedevano dei servizi sulla Riseva di Torre Guaceto, raramente veniva citata Carovigno ( Torre Guaceto è in territorio di Carovigno) ma spesso si sentiva OStuni o Brindisi , ecco invece cosa scrive in un comunicato il PRC di Carovigno.

"..In una intervista al Quotidiano di Brindisi, il Sindaco Mennitti rivendica più potere nella gestione del Consorzio della Riserva Naturale di Torre Guaceto. Un'affermazione un po?? esuberante questa del Sindaco; come se Brindisi non fosse già maggioranza nella Gestione del Consorzio.
Il Comune di Brindisi , insomma, mira alla Sede del Consorzio volendola nella sua città di Brindisi , togliendo dunque a Carovigno la Sede gestionale ed amministrativa , ubicata attualmente a Carovigno in Via Sant'Anna, nella suggestiva cornice del Castello Dentice di Frasso.
Sempre Mennitti rivendica, nella nuova proposta di Statuto, l'alternanza alla Presidenza ed altro ancora. Una cosa è certa: la scelta della Sede amministrativa, decisa e stabilita, nella città di Carovigno sin dalla nascita del Consorzio ( che vede pari merito nella gestione di Torre Guaceto il Comune di Carovigno- quello di Brindisi e in fine dal WWF Italia), avrà avuto il suo motivo.
L??Oasi di Torre Guaceto, per CIRCA L??80 % del suo totale e' territorio del Comune di Carovigno e dunque pare un buon motivo che i carovignesi abbiano l??ubicazione della Sede di questo patrimonio ambientale di interesse e valore internazionale. Tralasciando l??antichissimo legame che c??è sempre stato tra il popolo di Carovigno con quel lembo di terra e di mare . I Carovignesi, però, sono minoranza della gestione della riserva ed anche nella gestione dei servizi annessi alla Riserva naturale di Torre Guaceto... Ci viene spontaneo domandare quanti ragazze e ragazzi di Carovigno lavorano per l'Oasi e nell'Oasi ??? Le unità carovignesi impegnate si possono contare sulle dita di una mano ?

Nessun commento | Aggiungi ai preferiti (169) | Copia sul tuo sito

Leggi tutto...
 
Estate Carovignese 2010 PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 8
Le News - Ultime notizie
Scritto da Administrator   
Sunday 25 July 2010
ImageRichiestissimo come sempre da molti utenti del portale e dai tanti che puntualmente ogni anno ci scrivono chiedendoci del programma dell'Estate, ecco a voi il programma nel dettaglio, anticipandovi che il Cantautore Italiano Amedeo Minghi si esibirà in concerto in Piazza della Nzegna il 18 agosto 2009 alle 21.00 .
Tanti gli appuntamenti di questa estate e ricco anche il programma dell'oasi di Torre Guaceto che fa da contorno a tutto il calendario. In evidenza i festeggiamenti il 16 e il 17 Agosto in onore della Madonna di Belvedere ricordando che in queste giornate si festeggia la scampata distruzione della città di Carovigno da un uragano nel lontano 1841 e grazie alle preghiere e all'esposizione dell'effige della Vergine, questi cambiò direzione *

La Locandina dell'Estate Carovignese 2010 è visionabile nel link dedicato nel menù di Sinistra. Buona Estate a Tutti.





*P. Brandi Lotti "Il Santuario di Belvedere in Carovigtno" 1907.



Nessun commento | Aggiungi ai preferiti (188) | Copia sul tuo sito

 
52 Brindisini caduti durante la seconda guerra mondiale, ecco i nomi dei 3 Carovignesi PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
Le News - Ultime notizie
Scritto da Administrator   
Friday 09 July 2010
Image15mila italiani dispersi al termine della seconda guerra mondiale e nesuno sapeva dove e come erano morti.
I familiari non avevano una tomba sulla quale piangerli e sapevano poco o nulla delle circostanze in cui questi persero la vita. Deceduti in combattimento o nei famigerati campi di concentramento tedeschi, 52 di questi provenivano dalla provincia di Brindisi.
Quattro erano di Brindisi, tre di Carovigno, tre di Ceglie, uno di Cisternino, quattro di Erchie, tre di Fasano, sei di Francavilla Fontana, uno di Latiano, quattro di Mesagne, sette di Oria, uno di San Donaci, due di San Michele Salentino, uno di San Pietro Vernotico , sei di San Vito dei Normanni e cinque di Torre Santa Susanna.
Il lavoro di ricerca dei "DISPERSI" in prigionia, dei civili deportati nei campi di concentramento nazisti (Konzentrationslager - Vernichtungslager) e militari italiani imprigionati nei campi d'internamento (Offizierlager - Offlag e Stammlager - Stalag) - dei quali i congiunti non seppero più nulla, è curato da Roberto Zamboni , 47 enne di Montorio Veronese che animato dal desiderio di tornare sulle tracce dello zio, deceduto nel corso del conflitto e dato per disperso, ha individuato le tombe in cui sono stati sepolti gran parte di quei 15mila italiani, restituendo loro un nome e un volto.

Nessun commento | Aggiungi ai preferiti (186) | Copia sul tuo sito

Leggi tutto...
 
"Carovigno, la città della 'Nzegna" PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 7
Le News - Ultime notizie
Scritto da Administrator   
Thursday 24 June 2010
ImageLa prima guida turistica su Carovigno, il primo pratico, veloce e completo strumento di conoscenza della città della 'Nzegna. Questo e tanto altro ancora è

"Carovigno, la città della 'Nzegna"
guida turistico culturale
Edizioni Grifo - Lecce

Il volume è stato ideato e realizzato dall'associazione Kairòs e Krònos, grazie alla vincita del bando 2008 "Principi Attivi. Giovani idee per una Puglia migliore" finanziato dalla Regione Puglia, Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva, e dal Governo Italiano, Ministero della Gioventù.
Un testo scritto a più mani dai tre giovani autori carovignesi e soci fondatori dell'associazione: Merilù Barbaro, Giuditta Lanzilotti e Pierluigi Zurlo. Circa 130 pagine suddivise per sezioni e itinerari, dedicate alla storia, alla cultura, all' ambiente, alle tradizioni, al folklore e all' enogastronomia di Carovigno, oltre 100 foto a colori che ritraggono gli scorci e gli scenari più suggestivi.
Un testo utile per tutti i visitatori e i turisti nonchè per gli stessi carovignesi.


Attualmente in vendita a soli 6 euro c/o il Castello di Carovigno - Ufficio visite guidate Kairòs e Krònos.

Commenti (1) | Aggiungi ai preferiti (188) | Copia sul tuo sito

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 36 - 40 di 243

Paypal

Chi e' online

Trivago
CiccioRiccio